titolosottotitolo

TwitterFacebookYouTubeMailFeed RSS

Canzone del popolo algerino

  • Fausto Amodei
Autore testo:  Fausto Amodei
Anno: 
1959

Chi ti ha mandato, soldato, col fucile alla mano? chi ti ha mandato, ragazzo, a sparare lontano? Tu vieni con la rabbia nella voce, vieni con l'odio in faccia: è tuo dovere d'essere feroce, sangue lasci per traccia. Non senti ribellarsi nelle vene il grido della gente, non sai più cosa sono il male e il bene quando gridi "presente!". Chi ti ha mandato, soldato, col fucile alla mano? chi ti ha mandato, ragazzo, a ferire lontano? La terra che ti brucia sotto i piedi ci costa tanti morti: fermati e pensa a tutto ciò che vedi, al grido degl'insorti. Dal tuo paese un giorno, dalla Francia, venne una luce immensa: dicevano "uguaglianza, fratellanza" ora fermati e pensa: Chi ti ha mandato, soldato, col fucile alla mano? chi ti ha mandato, ragazzo, a morire lontano? Ritorna a casa, racconta, tutto quello che vedi: offesa, invasa, sconvolta, la terra d'Algeria rimane in piedi!

Re- Sol-Re- Chi ti ha mandato, soldato, La7 Re- col fucile alla mano? chi ti ha mandato, ragazzo, a sparare lontano? Re- Sol- Re- Tu vieni con la rabbia nella voce, Fa Re- La7 vieni con l’odio in faccia: Re- è tuo dovere d’essere feroce, Mi La7 sangue lasci per traccia. Non senti ribellarsi nelle vene il grido della gente, non sai più cosa sono il male e il bene quando gridi "presente!". Chi ti ha mandato, soldato, col fucile alla mano? chi ti ha mandato, ragazzo, a ferire lontano? La terra che ti brucia sotto i piedi ci costa tanti morti: fermati e pensa a tutto ciò che vedi, al grido degl’insorti. Dal tuo paese un giorno, dalla Francia, venne una luce immensa: dicevano "uguaglianza, fratellanza" ora fermati e pensa: Chi ti ha mandato, soldato, col fucile alla mano? chi ti ha mandato, ragazzo, a morire lontano? Re- Sol- Re- Ritorna a casa, racconta, La7 Re- tutto quello che vedi: Re7 Sol-DoFa La7 offesa, invasa, sconvolta, Re- La- Fa Mi-Re- FaLa7Sol Re+ la terra d’Algeria rimane in piedi!

ilDeposito.org non fornisce file o audio o registrazioni dei canti presenti ma ci limitiamo a segnalare altri siti dove è possibile ascoltare e/o scaricare i canti.

Link per ascoltare e/o scaricare il canto:

Indicazioni bibliografiche

Jona Emilio, Straniero Michele L., Cantacronache - Un'avventura politico-musicale degli anni cinquanta, Torino, Crel, 1996

Condividi

Strumenti

Scheda del canto

Autore testo:  Fausto Amodei
Anno: 
1959
Tags:  antimperialisti
Lingua:  italiano
Inserito da: ilDeposito.org
Note di pubblicazione
I diritti del contenuto sono dei rispettivi autori.
Lo staff de ilDeposito.org non condivide necessariamente il contenuto, che viene inserito nell'archivio unicamente per il suo valore storico, artistico o culturale (maggiori informazioni).

Newsletter

La Storia Cantata

L M M G V S D
 
 
 
 
 
1
 
2
 
3
 
4
 
5
 
6
 
7
 
8
 
9
 
10
 
11
 
12
 
13
 
14
 
15
 
16
 
17
 
18
 
19
 
20
 
21
 
22
 
23
 
24
 
25
 
26
 
27
 
28
 
29
 
30