titolosottotitolo

TwitterFacebookYouTubeMailFeed RSS

Canto dei deportati

Fosco il cielo sul lividore di paludi senza fin tutto intorno è già morto o muore per dar vita agli aguzzin(o dar 'gloria') Sul suolo desolato con ritmo disperato zappiam Una rete spinosa serra il deserto in cui viviam ( o moriam) non un fiore su questa terra non un trillo in cielo udiam Sul suolo ... Suon di passi di spari e schianti sentinelle notte e dì colpi grida lamenti e pianti e la morte a chi fuggì ( o la forca ) Sul suolo ... Pure un giorno la sospirata primavera tornerà libertà libertà dorata nessun più ci toglierà Dai campi del dolore risorgerà l'amore doman

ilDeposito.org non fornisce file o audio o registrazioni dei canti presenti ma ci limitiamo a segnalare altri siti dove è possibile ascoltare e/o scaricare i canti.

Link per ascoltare e/o scaricare il canto:

Informazioni

Noto anche come Die moorsoldaten (I soldati della palude)ed anche Borgemoorlied (Canzone di Borgemoor)fu composto nel lager di Borgemoor/Esterwegen dai deportati comunisti Johann Esser e Wolfgang Langhoff per il testo e Rudi Goguel per la musica.
Dal '33 al '45 venne tradotto nei campi nazisti in tutte le lingue dei deportati. In italiano venne tradotto dal francese nel lager di Ravensbruck.

Indicazioni bibliografiche

EP Canti della Resistenza italiana 5, Dischi del Sole  DS 34 1964 

Condividi

Strumenti

La storia cantata

Questo contenuto è legato all'evento La liberazione del lager di Auschwitz (27 January 1945).

Scheda del canto

Autore musica: 
Anno: 
1933
Lingua:  italiano
Inserito da: ilDeposito.org
Note di pubblicazione
I diritti del contenuto sono dei rispettivi autori.
Lo staff de ilDeposito.org non condivide necessariamente il contenuto, che viene inserito nell'archivio unicamente per il suo valore storico, artistico o culturale (maggiori informazioni).

Newsletter

La Storia Cantata

L M M G V S D
1
 
2
 
3
 
4
 
5
 
6
 
7
 
8
 
9
 
10
 
11
 
12
 
13
 
14
 
15
 
16
 
17
 
18
 
19
 
20
 
21
 
22
 
23
 
24
 
25
 
26
 
27
 
28
 
29
 
30
 
31