titolosottotitolo

TwitterFacebookYouTubeMailFeed RSS

Boghe longa

E tue senza pane, istancu, famidu e nudu, no alzas de disdignu una protesta. Ses peus de su cane, vile servis e mudu, linghes sa man' ingrata e faghes festa a chie ti deridede cando pedinde a manu tesa t'idede. E su grasciu sarau chi su riccu segnore faghed a palas tuas cun fastizos: populu, ses isciau, fatigasa e sudorese cunsacras pro capriccioso e desizoso, e de cussa zente ischiva tue, famidu, gridas: viva e viva!

Per il presente canto sono disponibili le seguenti traduzioni:

Informazioni

Condividi

Strumenti

Scheda del canto

Tags:  sociali
Lingua:  sardo
Inserito da: ilDeposito.org
Note di pubblicazione
I diritti del contenuto sono dei rispettivi autori.
Lo staff de ilDeposito.org non condivide necessariamente il contenuto, che viene inserito nell'archivio unicamente per il suo valore storico, artistico o culturale (maggiori informazioni).

Newsletter

La Storia Cantata

L M M G V S D
 
 
 
 
1
 
2
 
3
 
4
 
5
 
6
 
7
 
8
 
9
 
10
 
11
 
12
 
13
 
14
 
15
 
16
 
17
 
18
 
19
 
20
 
21
 
22
 
23
 
24
 
25
 
26
 
27
 
28
 
29
 
30
 
31