Benito! Benito!

Benito! Benito! te m'è calà la paga te m'è cresü l'affito. Quando «Bandiera rossa» se cantava cinquanta lire al giorno si pigliava e adesso che se canta «Giovinezza» si casca in terra dalla debolezza. Come l'è sta, come sarà l'è sta Benito che n'à fregà e in fin de la question l'è sta Benito col baston.

Informazioni

Sull'aria di "All'armi siam fascisti"

Indicazioni bibliografiche

Savona A. Virgilio, Straniero Michele L., Canti della Resistenza italiana, Milano, Rizzoli, 1985

Condividi

Strumenti

Scheda del canto

Tags:  antifascisti
Lingua:  veneto
Inserito da: ilDeposito.org
Note di pubblicazione
I diritti del contenuto sono dei rispettivi autori.
Lo staff de ilDeposito.org non condivide necessariamente il contenuto, che viene inserito nell'archivio unicamente per il suo valore storico, artistico o culturale ( maggiori informazioni).

Newsletter

La Storia Cantata

L M M G V S D
 
1
 
2
 
3
 
4
 
5
 
6
 
7
 
8
 
9
 
 
 
12
 
13
 
14
 
15
 
 
 
 
19
 
 
21
 
22
 
 
24
 
 
26
 
 
28
 
29
 
30