titolosottotitolo

TwitterFacebookYouTubeMailFeed RSS

Amore

Me l' hanno sempre chiamato amore, ma che amore è me l' hanno sempre insegnato amore, ma che amore è? Amo solo te, tu sei solo mia è così che spiego la mia gelosia e sei poi soffro di saperti bene è perché ad un altro tu stai insieme vorrei fare un modo su misura tua per fartici entrare e tener la chiave. Questo me l' hanno chiamato amore, ma che amore è questo me l' hanno insegnato amore, ma che amore è ? Voglio amare te, dobbiamo stare soli gli altri ruberanno la felicità no, sai non è vero, non lego le tue mani ma ti prego ancora finché non è domani ora più non t'amo, voglio la tua fortezza ti prego ancora dammi una carezza Questo te l'hanno insegnato amore ma che amore è questo me l' hanno insegnato amore, ma che amore è ? Voglio aprirmi in mille, dare il sangue al sole respirar la luce che non ha parole paura e solitudine non mi fanno amare il grigio della pelle mi voglio bruciare stringiamoci le mani, amiamoci adesso cerchiamo un mondo nuovo dove non c'è possesso. Forse potremo chiamarlo amore, perché amore è Forse potremo insegnarlo amore, perché amore è Se inventi un nuovo amore di color turchino Io voglio darti un fiore come fa il bambino la morte delle cose non mi dà più angosce Se dove lascio il semeso che la pianta cresce io ti carezzo il viso e troverò uguaglianza dove non c'è il potere nasce la speranza Questo potremo chiamarlo amore, perché amore è Questo potremo insegnarlo amore, perché amore è.

ilDeposito.org non fornisce file o audio o registrazioni dei canti presenti ma ci limitiamo a segnalare altri siti dove è possibile ascoltare e/o scaricare i canti.

Link per ascoltare e/o scaricare il canto:

Indicazioni bibliografiche

Bacchetti M. (a cura di), Nella donna c'era un sogno-Canzoniere femminista, Moizzi Editore, Milano 1976

Movimento Femminista Romano, Canti delle donne in lotta 2,Vedette Albatros, 1976

Condividi

Strumenti

Scheda del canto

Lingua:  italiano
Inserito da: ilDeposito.org
Note di pubblicazione
I diritti del contenuto sono dei rispettivi autori.
Lo staff de ilDeposito.org non condivide necessariamente il contenuto, che viene inserito nell'archivio unicamente per il suo valore storico, artistico o culturale (maggiori informazioni).

Newsletter

La Storia Cantata

L M M G V S D
 
 
 
 
1
 
2
 
3
 
4
 
5
 
6
 
7
 
8
 
9
 
10
 
11
 
12
 
13
 
14
 
15
 
16
 
17
 
18
 
19
 
20
 
21
 
22
 
23
 
24
 
25
 
26
 
27
 
28
 
29
 
30
 
31