titolosottotitolo

TwitterFacebookYouTubeMailFeed RSS

All'alba se ne va

All'alba se ne va il lavoratore con nella sporta poco da mangiare, il caso si fa sempre disperato e a casa non vorrebbe più tornar Ma perchè lavorar quando a casa non c'è da mangiar? C'è mia moglie che piange e che spera, con tanta miseria non sa come far. C'è il gran partito dei lavoratori che comunisti vengono chiamati, capitalisti li hanno intimoriti, per questo il papa li ha scomunicati. Ma un bel dì finirà la cuccagna dei democristian; marceremo uniti e compatti con Nenni e Togliatti per la libertà

Informazioni

Sull'aria di "All'alba se ne parte il marinaio".

Indicazioni bibliografiche

Vettori Giuseppe, Canzoni italiane di protesta 1794 - 1974, Roma, Newton Compton, 1975

Condividi

Strumenti

Scheda del canto

Lingua:  italiano
Inserito da: ilDeposito.org
Note di pubblicazione
I diritti del contenuto sono dei rispettivi autori.
Lo staff de ilDeposito.org non condivide necessariamente il contenuto, che viene inserito nell'archivio unicamente per il suo valore storico, artistico o culturale (maggiori informazioni).

Newsletter

La Storia Cantata

L M M G V S D
 
1
 
2
 
3
 
4
 
5
 
6
 
7
 
8
 
9
 
10
 
11
 
12
 
13
 
14
 
15
 
16
 
17
 
18
 
19
 
20
 
21
 
22
 
23
 
24
 
25
 
26
 
27
 
28
 
29
 
30